Asilo nido o nonni sitter?

Asilo nido o nonni sitter? Questo e' il dilemma che fa interrogare tutte (o quasi) le mamme lavoratrici. La scelta non e' banale, ed ha risvolti notevoli sulla educazione del figlio. Nell'articolo trovi alcune nozioni in inea generale. Se invece vivi una situazione particolare e desideri avere un consulto privato, contatta la psicologa.

CONTATTAMI TORNA ALLA HOMEPAGE

Condividi su:


Asilo-nido-nonni sitter

Asilo nido o nonni sitter?

La possibilita' di affidare il piccolo ai nonni sitter presenta indubbi vantaggi: tra il bambino ed i nonni sitter sussiste infatti, molto probabilmente, un forte legame affettivo. Scegliendo l'affidamento diurno ai nonni sitter sitter anziche' all'asilo nido si evita anche l'insorgenza di frequenti malattie (malattie esantematiche nonche' ricorrenti influenze); ci si ritrova, inoltre, con maggiori disponibilita' dei nonni sitter a orari piu' lunghi rispetto alle limitazioni imposte dall'asilo nido, e ad una certamente maggiore flessibilita', tra cui anche il recarsi a domicilio per assistere il nipotino in caso di malattia. Alla base della scelta dei nonni sitter piuttosto che dell'asilo nido risiedono anche alcune altre convinzioni, tra cui il fatto che la mamma si puo' sentire piu' tranquilla, serena, libera dai sensi di colpa in quanto convinta che questa sia la migliore soluzione per il suo piccolo. Anche per i nonni sitter (piu' frequentemente la nonna) questa situazione e' motivo di gioia e di orgoglio; si sente, ed e' realmente, utile; e' gratificata dal lavoro e dai sacrifici che compie occupandosi del piccolo, e riesce ad appagare in questo modo il proprio innato istinto materno.

Tutto sembra splendido e facile, ogni dubbio circa la scelta pare appianato. Ma in realta' non e' proprio cosi'. I genitori, ma anche i nonni sitter, commettono spesso l'errore di ritenere la psicologia del bambino piu' "banale" di quanto in realta' non sia, non comprendendo che, anche nel caso in cui il bambino e' affidato ai nonni sitter anziche' all'asilo nido, il distacco dalla madre esiste comunque.
Sicuramente e' meno traumatico in quanto la figura a cui viene affidato appartiene alla cerchia familiare. Ma la mamma e' sempre la mamma! E se il bambino potesse scegliere con chi trascorrere la propria quotidianita', sceglierebbe certamente la mamma. Non a caso infatti, sono numerose le mamme che riscontrano grandi capovolgimenti di comportamento nel proprio bambino: mentre si trova dai nonni sitter egli e' quieto e buono, la sera a casa, invece, spesso diventa iperattivo, irritabile, capriccioso oppure "mammone".

Tale comportamento e' la normale conseguenza del distacco.

Sicuramente con il passare dei mesi, tra nonni sitter e piccolo si viene a creare un intenso legame di affetto e fiducia, tant'e' che negli anni seguenti la figura dei nonni sitter si trasforma quasi in una figura mitica per i bambini, e certamente la si associa a ricordi connotati molto positivamente. Parte di questi bellissimi ricordi sono spesso dovuti pero', alla tipica tendenza dei nonni sitter a "viziare" i bimbi, concedendo loro tutto cio' che, magari, non hanno avuto occasione di offrire ai propri figli.

Attenzione quindi, cari genitori! e' vero che, spesso, i nonni sitter "viziano" i bambini, ma non colpevolizziamoli!

Infatti, se i vizi restano entro una certa soglia accettabile e non contraria alla linea educativa che i genitori hanno scelto per il loro pargolo, non sono eliminabili, in quanto sono parte integrante del ruolo stesso dell'essere nonni sitter! d'altronde, cari genitori, siate onesti con voi stessi: i vostri nonni sitter, con voi, hanno fatto probabilmente lo stesso, ed e' per questo che oggi siete cosi' propensi ad affidare i vostri figli ai nonni sitter! Inoltre...anche se quel momento e' ancora lontano....quando vi troverete al loro posto, farete probabilmente lo stesso!

Se pensi di aver bisogno del nostro aiuto, perche' non sai come gestire dei nonni sitter troppo invadenti, non riesci a capire quale sia la scelta giusta per tuo figlio (nonni sitter o asilo nido?), o altro ancora, puoi visitare la pagina dedicata ai nostri servizi!
Richiedi l'appuntamento per una consulenza, e risolveremo insieme il problema che ti preoccupa!

Le mie rubriche

Laura Canis
Psicologa e psicoterapeuta

Laureata nel 2007 in Psicologia dello Sviluppo e dell'Educazione. Mi sono occupata di psicodiagnosi e percorsi di sostegno a soggetti in eta' evolutiva presso l'Asl 8 di Chivasso (To), ho iniziato a dedicarmi alla ricerca di quale fosse realmente la mia vocazione, all'interno dell'ambito psicologico. Ho cosi' incominciato a sperimentarmi in contesti diversi, ricoprendo ruoli professionali e mansioni tra loro anche molto differenti, tra cui addetta alla selezione del personale presso un'agenzia di lavoro interinale, psicologa/educatrice (Servizio di Educativa Territoriale), volontaria presso l'associazione DI.A.PSI. per malati psichici e collaboratrice presso la comunita' psichiatrica Il Porto. Col passare degli anni, finalmente la mia ricerca trova la sua risposta! Il mio desiderio si esaudisce quando decido di intraprendere un ulteriore percorso formativo di specializzazione quadriennale avente come obiettivo acquisire gli strumenti per aiutare non solo gli individui, ma anche coppie ed interi nuclei famigliari in difficolta'. Nel 2015 conseguo il titolo di Psicoterapeuta familiare, grazie al quale ho intrapreso una collaborazione quinquennale con l'Asl territoriale di Nichelino e Moncalieri (Torino). Attualmente svolgo l'attivita' di psicologa e psicoterapeuta come libera professionista, presso il mio studio a Torino - Moncalieri e Online Skype Whatsapp.